Breve storia

Il GLS fu fondato nel 1973 da un gruppo di esperti lungimiranti, impegnati nel comitato per la stesura della norma SIA 198 (Lavori sotterranei, 1975).

Nel corso della prima assemblea generale, svoltasi il 12 settembre 1973 e presieduta da G. Lombardi, fu eletto primo presidente del GLS il dott. R. Ruckli, ex direttore dell’Ufficio federale delle strade.

Da questi timidi inizi, armati da un lato delle esperienze acquisite nella costruzione di tunnel e caverne per gli impianti idroelettrici nelle Alpi e dall’altro delle competenze apprese nell’applicazione delle «nuove» norme, sono sorte numerose gallerie di grandi dimensioni, in particolare il classico dei trafori alpini, cioè la galleria autostradale del San Gottardo (17 km) e quella del Seelisberg (9,3 km).

Negli anni seguenti, segnati dal progressivo completamento della rete autostradale nazionale, che ha visto la realizzazione di numerose gallerie, il GLS si è impegnato nella stesura di nuove norme e nell’adeguamento di quelle vigenti sulla base dei nuovi requisiti, sostenendo al contempo la ricerca teorica e applicata.

Attualmente la costruzione della galleria di base AlpTransit attraverso le Alpi svizzere costituisce una delle principali sfide per l’industria del settore. Il GLS intende far conoscere l’eccezionale operato dei costruttori svizzeri di gallerie sul territorio nazionale e all’estero al fine di rafforzare la loro immagine e notorietà.

 
xeiro ag